BECAUSE WINTER MAY BE TINGED WITH TRADITIONAL APULIAN WHISTLE

PERCHÉ L’INVERNO PUGLIESE SI COLORA CON I FAMOSI FISCHIETTI IN TERRACOTTA

ПОЧЕМУ АПУЛИЙНСКАЯ ЗИМА ОКРАШИВАЕТСЯ С ИЗВЕСТНЫМИ ДУДКАМИ ТЕРРАКОТЫ

Fischietti Rutigliano

Nel cuore dell’inverno, il 17 gennaio, Rutigliano, graziosa cittadina dell’entroterra pugliese, celebra la tradizionale festa di Sant’Antonio Abate, protettore degli animali e l’annessa Fiera del Fischietto in Terracotta: quest’anno si è svolta il 17 , 21 e 22 gennaio. In occasione di questi eventi il paese si anima con i fischi acuti di bellissimi manufatti in terracotta, creati dalla fantasia dei figuli locali che, con maestria ed arte, riproducono figure di animali e personaggi diversi secondo un’antichissima tradizione.

Tra gli animali raffigurati non può mancare il gallo, protagonista assoluto di questa festa, tanto che secondo un’antichissima usanza gli uomini lo regalano alle loro fidanzate come dichiarazione d’amore e simbolo di fecondità. Tra i personaggi la tradizione vuole statuette raffiguranti carabinieri, preti, signore prosperose con l’ombrellino e il seno generosamente scoperto, o statuette di Sant’Antonio Abate circondato dai suoi animali o di San Nicola. E poiché il 17 gennaio inizia ufficialmente il Carnevale, non mancano anche rappresentazioni ironiche e caricaturali di personaggi  politici e del mondo dello spettacolo, dello sport o comunque di spicco sia a livello locale che nazionale.

In the heart of Winter, January 17, Rutigliano, a pretty inland town Pugliese (Italy), celebrates the traditional feast of Saint Anthony Abate, the patron saint of animals and the adjoining Fair of Terracotta Whistle: this year will take place on 17, 21 and 22 January. During such events the village comes alive with the shrill whistles of beautiful terracotta artifacts, created by the imagination of the local potters, who with skill and art reproduce figures of animals and different characters according to an ancient tradition.

Among the depicted animals can not miss the cock, the absolute protagonist of this festival, so much so that according to an ancient custom, the men give it to their girlfriends as a declaration of love and a symbol of fertility. Among the characters to tradition wills figurines which represent carabinieri, priests, prosperous ladies with the parasol and breasts generously discovered, or statuettes of Saint Anthony Abate surrounded by his animals or St. Nicholas. And, since January 17 officially begins the Carnival, there are also ironic and caricatures of political figures or the world of entertainment, sport or otherwise prominent both locally and nationally.


leggi di più

BECAUSE CHOCOLATE IS NOT ONLY SWEETNESS AND CUDDLES

PERCHÉ IL CIOCCOLATO NON È SOLO DOLCEZZA E COCCOLE

chocolate cioccolata

Uno dei sottili piaceri che ci regala l'inverno è sicuramente quella tazza di cioccolata sorbita lentamente acciambellati sul divano. L'associazione diretta tra coccole e cioccolato è una conseguenza di questa dolce consuetudine.

Ma dietro la gustosa bevanda, i cioccolatini o la barretta tutti complici delle nostre trasgressioni si nasconde una sostanza dalle magnifiche proprietà nota sin dall'antichità dalle civiltà precolombiane.

La pianta da cui si estrae il cacao detta theobroma cacao viene coltivata nella zona dello Yucatan (Messico) dai Maya sin dal 1000 a.C. e la bevanda estratta era considerata cibo degli dei.

Una leggenda narra che la parola cacao derivi dal dio atzeco Quetzalcóatl il quale aveva donato ai mortali il seme della pianta per farne una bevanda amara ma energetica ed afrodisiaca.

Diventato comune tra gli aristocratici già dal Cinquecento, il cacao giunge infine in Italia. Italiani, francesi e anche inglesi a partire dal Seicento sanno sapientemente utilizzare la pianta non solo per la ben nota bevanda ma anche per la realizzazione di cioccolatini pregiati.

One of the subtle pleasures that gives us the winter is definitely that a cup of chocolate sorbed slowly curled up on the couch. The direct association between pampering and chocolate is a consequence of this sweet habit. But behind the tasty drink, chocolates or chocolate bar all accomplices of our transgressions hides a substance from the magnificent property known since ancient times by pre-Columbian civilizations.

The plant from which we extract the cocoa called Theobroma cacao is grown in the Yucatan region (Mexico) by the Maya since 1000 a.C. and the extracted beverage was considered food of the gods. A legend says that the word cocoa is derived from the Aztec god Quetzalcoatl who had donated to mortals the seed of the plant to make a bitter drink but energetic and aphrodisiac.

Become common among the aristocracy as early as the sixteenth century cocoa finally arrives in Italy.

Italian, French and also English since the seventeenth century wisely use the plant not only for the well-known beverage but also for the realization of fine chocolates.


leggi di più

BECAUSE HOSPITALS ARE NOT JUST HEALTHCARE CENTERS

PERCHÉ L’OSPEDALE NON È SOLO UN LUOGO DI CURA

Suoni intermittenti. E quell’odore tipico, accompagnato dalla presenza costante di una luce, seppur minima. Tempo scandito e orari precisi. Luogo di sofferenza, cura ma anche di gioie per molti e di lavoro per alcuni. Stanze di segreti e riunioni in cui si stabiliscono strategie, generali vestiti di verde o bianco che indicano ai loro ufficiali la strada migliore, magari dopo un consulto.

File di attesa per una prenotazione, per una visita. E poi, durante la pausa nel luogo per antonomasia di uno dei lavori più affascinanti, radice dell’irriducibilità tipicamente umana, un medico prende in mano una macchina fotografica. E quegli stessi identici luoghi si aprono a nuovi punti di vista, a colori e particolari dati per scontato nella routine e ad angoli di bellezza che solo chi ama il proprio lavoro può notare.

Intermittent sounds. The typical smell and the constant presence of a light, albeit faint. Tight time schedules. A place of suffering, of healthcare, but also of joy for some and a workplace for others. Rooms of secrets and meetings where generals wearing green or white decide strategies and show their officers the best way, often after a consultation.

People waiting in a queue to see a doctor or to make an appointment. Then, during a break in the place of one of the most fascinating jobs, expression of human irreducibility, a physician takes a camera showing those very places from thoroughly new perspectives. Colors and details taken for granted in the daily routine show their hidden beauty, which only one who loves his job can note.


leggi di più

BECAUSE ONE SHOULD EXPLORE SALENTO

PERCHÉ IL SALENTO VA ESPLORATO

ПОЧЕМУ НУЖНО РАЗВЕДАТЬ САЛЕНТО

Escursione Salento

Il cielo è pesante, i cavalli sono sellati e pronti ad affrontare i sentieri polverosi del Parco della costa tra Otranto e Santa Maria di Leuca e del bosco di Tricase. “L’animo umano ha bisogno di escursioni, e non si deve negargliele” sosteneva David H. Lawrence, per cui, sfidando la pioggia imminente, il viaggio comincia lungo l’antica strada che congiungeva Otranto a Torre S. Emiliano, mentre il sole timidamente illumina le antiche contrade rupestri, location del film “Mine vaganti” di Ferzan Ozpetek. Il cammino procede fino a quando lo sguardo si apre su un paesaggio marziano: il Laghetto nella ex Cava di Bauxite. Il sole ha vinto la sua lotta sulle nubi e illumina prepotentemente l’insolito contrasto di colori: il rosso acceso della terra, quasi del tutto spoglia da vegetazione, che circonda il verde azzurro delle acque ferme del piccolo lago di acqua dolce. La carovana, accompagnata dal silenzio rotto solo dallo scalpiccio dei cavalli sul tratturo, si inoltra nel boschetto avvolta dai profumi della vegetazione e della prateria.

The sky looks heavy; our horses are ready to ride the dusty paths of the seafront Park between Otranto and Santa Maria di Leuca and the wood of Tricase. According to David H. Lawrence, “Perhaps the human soul needs excursions, and must not be denied them”.

Therefore, defying the impending rain, the journey starts along the old road connecting Otranto and Torre S. Emiliano while the timid light of the sun shines over the ancient rocky land, the location of Ferzan Ozpetek’s “Loose Cannons”. The journey continues until a Martian landscape opens up in front of our eyes: the small lake of the former Bauxite Cave. The sun has defeated the clouds and lights up the bright red of the almost bare land that surrounds the green-blue still water of the lake.

The shuffling of the horses’ hooves on the sheep track breaks the silence while the caravan ventures into the wood, surrounded by the scent of vegetation and of the prairie.


leggi di più

BECAUSE TALENTS ATTRACT EACH OTHER

PERCHÉ I TALENTI SI ATTRAGGONO

Romanzo

Dirce Scarpello’s novel “The Attraction of Talents” is about two Young women who skillfully hide their fragility behind Greek theater masks; they will learn to discover something new not only about life, but also about themselves.

The novel describes the lifestyle, the customs and the history of Albania at the turn of the century. The themes of a too careless modern world emerge from pages of this book. That world pretends it does not see the insecurities of young people and the dangers they may fall prey to.

leggi di più

 

Because The Style, prima di pubblicare foto o video da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi, specificando le fonti da cui ha tratto tale materiale. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a info@becausethestyle.com: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo dei diritti di terzi. Le fotografie presenti nel sito, nel rispetto del diritto d'autore, vengono riprodotte per finalità di critica e discussione ai sensi degli artt. 65 comma 2, 70 comma 1 bis e 101 comma 1 Legge 633/1941.Gli autori non sono responsabili dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.

Si precisa che questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 2001.


Informativa: questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Per maggiori informazioni o per negare il consenso all'uso dei cookie consulta la cookie policy. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.