BECAUSE ALBA IS WELL WORTH A VISIT

In life you meet many people and you live many cities. Personally, from north to south, from east to west I still have not finished unpacking my bags, always eager to discover new realities of geography and terrain. Today I bring you in Piedmont and I tell you "my" Alba, in a stream of thoughts and emotions. In the hearts and minds, the memories remain as souvenirs of so many pleasant moments spent in this elegant and fashionable town smelling the scent of truffles, wine and chocolate as a sweet background.

The chocolate, smelled and tasted, of the famous Ferrero’s company,  in the starry night with the nose to the main street with its shops with beautiful windows. A little farther on the porches, where shelter for a sudden summer downpour, accomplices romantic phrases whispered in the ear. The flower shop, from the square near the tower, always knows what to offer you for your special moments.The market brings joy, a lilting voices ordered but cadenced, and that is how Alba looks to his appointment on Saturday. I still have in my mind when at the end of the summer I have let slip a pair of Jimmy Choo designer shoes. The truffle admired, bought and tasted, at the end of the nice season becomes the undisputed king of this piedmontese town beating heart of the Langhe, hailing the arrival of autumn.

What I have not yet seen in Alba ? The donkey race. 

 

Among the "highly suggested" there is the restaurant "Al Dente", via Pertinace 1, shopping in Via Maestra and the Saturday market in Piazza Risorgimento, the flowers in Florart via Pertinace 9.

PERCHÉ ALBA MERITA UNA VISITA

Nella vita si incontrano tante persone e si vivono tante città. Personalmente da nord a sud, da est a ovest non ho ancora finito di disfare le mie valigie, desiderosa di scoprire sempre nuove realtà geografiche e territoriali. Oggi vi porto in Piemonte e vi racconto la "mia" Alba, in un flusso di pensieri ed emotività. Nel cuore e nella mente, permangono come souvenirs i ricordi di tanti piacevoli momenti trascorsi in questa cittadina elegante e modaiola inebriata dal profumo di tartufo, vino e cioccolata come un dolce sottofondo.

La cioccolata, annusata e gustata, della famosa azienda Ferrero, nella notte stellata con il naso all'insù, per la via centrale con i suoi negozi dalle belle vetrine. Poco più in là i portici, dove ripararsi per un'improvviso acquazzone estivo, complici romantiche frasi sussurrate all'orecchio. Il negozio di fiori che, dalla piazzetta a ridosso della torre, sa sempre cosa proporti per i tuoi momenti speciali. Il mercato porta allegria, un vociare cadenzato ma ordinato, ed è così che si presenta Alba al suo appuntamento del sabato. Ancora ho nella mente quando sul finire dell'estate mi son lasciata sfuggire un paio di scarpe firmate Jimmy Choo. Il tartufo ammirato, comprato e gustato, a chiosa della bella stagione diventa il re indiscusso della cittadina piemontese cuore pulsante delle Langhe, salutando l'arrivo dell'autunno.

Cosa non ho ancora visto ad Alba? Il palio degli asini. 

 

I tra i "consigliatissimi" c'è la trattoria "Al Dente", via Pertinace 1, lo shopping in via Maestra e il mercato del sabato in piazza Risorgimento, i fiori da Florart, via Pertinace 9.

© Barbara per Because The Style

 


Photocredits

Langhe.net

Julian Dikens

Franco Beccari

Fiera del Tartufo

Tara and Luke Wickham