BECAUSE IVAN IS ONE OF US

PERCHÉ IVAN È UNO DI NOI

Writers Paola Santini and Maria Pia Latorre an ineffable duo who, on the steps of Gianni Rodari, are authors of books for children are publishing “Vai Ivan” (ADDA editor), story of a seven-year-boy who while shopping with his mother in a mall finds out that words can be an amusing game. For children of about seven years old, a good suggest for a clever pastime.

Le autrici Maria Pia Latorre e Paola Santini, ineffabile e vincente  binomio noto per le loro storie originali e fantasiose a tanti piccoli lettori in età di scuola primaria, propongono “Vai Ivan” (Adda editore), un libro per l’infanzia rivolto a bambini di circa sette anni, l’età del piccolo protagonista Ivan, così chiamato perché apparentemente terribile come un suo antico predecessore.

Partendo da un contesto noto e cioè la visita all’ipermercato con la mamma, da sempre croce e delizia (croce per i genitori che devono dividersi tra l’onere della spesa e gli inevitabili capricci e curiosità dei loro figlioletti e d’altro canto spesso delizia per i bambini, al contrario attratti dagli scaffali colorati pieni di merce ad altezza di bambino), le due scrittrici fanno fare al piccolo protagonista un viaggio fantastico che lo porterà alla scoperta della parola. Si può giocare con le parole e si può continuare a farlo anche da adulti! Ogni parola nasconde un tesoro segreto: rime, anagrammi, sinonimi.

Vai Ivan

 

Non è solo il mondo delle parole al centro di “Vai Ivan” perché tra i vari incontri fatti dal protagonista nell’ipermercato magico molti personaggi faranno capire al bambino l’importanza dell’ambiente e della sua salvaguardia. Una “gita” in un centro commerciale si rivela fonte inesauribile di divertimento e apprendimento e Ivan saprà farne tesoro tanto da diventare condottiero, una volta adulto. La figlioletta sarà condotta da Ivan, ormai uomo, in un’analoga scoperta nell’ipermercato del futuro.

Illustrazioni colorate realizzate dalla giovane e bravissima Nataly Crollo e una serie di giochi didattici a fine racconto completano e arricchiscono il volumetto. Le due autrici si rivelano in questa ma anche nelle opere precedenti delle discepole del grande maestro Rodari, padre della letteratura contemporanea per l’infanzia perché capaci di unire divertimento, fabula e didattica con levità e fantasia.

Valido suggerimento per chi vuole dare ai propri figli un gioco alternativo alle abusate e monotone playstation, perché leggere è divertente e fa bene alla mente e perché in fondo Ivan è uno di noi.

 

© Francesca Barile per Because The Style

 

Photocredits

Supermercato

Adda


 

Sharing is caring!