BECAUSE CHOCOLATE IS NOT ONLY SWEETNESS AND CUDDLES

PERCHÉ IL CIOCCOLATO NON È SOLO DOLCEZZA E COCCOLE

chocolate cioccolata

Uno dei sottili piaceri che ci regala l'inverno è sicuramente quella tazza di cioccolata sorbita lentamente acciambellati sul divano. L'associazione diretta tra coccole e cioccolato è una conseguenza di questa dolce consuetudine.

Ma dietro la gustosa bevanda, i cioccolatini o la barretta tutti complici delle nostre trasgressioni si nasconde una sostanza dalle magnifiche proprietà nota sin dall'antichità dalle civiltà precolombiane.

La pianta da cui si estrae il cacao detta theobroma cacao viene coltivata nella zona dello Yucatan (Messico) dai Maya sin dal 1000 a.C. e la bevanda estratta era considerata cibo degli dei.

Una leggenda narra che la parola cacao derivi dal dio atzeco Quetzalcóatl il quale aveva donato ai mortali il seme della pianta per farne una bevanda amara ma energetica ed afrodisiaca.

Diventato comune tra gli aristocratici già dal Cinquecento, il cacao giunge infine in Italia. Italiani, francesi e anche inglesi a partire dal Seicento sanno sapientemente utilizzare la pianta non solo per la ben nota bevanda ma anche per la realizzazione di cioccolatini pregiati.

One of the subtle pleasures that gives us the winter is definitely that a cup of chocolate sorbed slowly curled up on the couch. The direct association between pampering and chocolate is a consequence of this sweet habit. But behind the tasty drink, chocolates or chocolate bar all accomplices of our transgressions hides a substance from the magnificent property known since ancient times by pre-Columbian civilizations.

The plant from which we extract the cocoa called Theobroma cacao is grown in the Yucatan region (Mexico) by the Maya since 1000 a.C. and the extracted beverage was considered food of the gods. A legend says that the word cocoa is derived from the Aztec god Quetzalcoatl who had donated to mortals the seed of the plant to make a bitter drink but energetic and aphrodisiac.

Become common among the aristocracy as early as the sixteenth century cocoa finally arrives in Italy.

Italian, French and also English since the seventeenth century wisely use the plant not only for the well-known beverage but also for the realization of fine chocolates.


cioccolata chocolate

Amato da celebri personaggi, tra essi papa Pio V che consentiva il consumo di cioccolata in tempi di quaresima, Voltaire che se ne serviva per combattere la debolezza, Leopardi, grande estimatore insieme ai gelati e Mozart che celebra il cacao in “Così fan tutte”, il cioccolato ha sicuramente delle qualità benefiche. Secondo ricerche recenti fa bene al cuore, inoltre la qualità fondente aumenta del 20% le concentrazioni di antiossidanti nel sangue. Il cacao è ricco di teobromina, isomero della teofillina, potente inibitore della fosfodiesterasi, come alcuni farmaci (enoximone, milrinone) usati in caso di insufficienza cardiaca acuta. Si sostiene che il cioccolato fondente ridurrebbe la pressione del sangue, in particolare la pressione sistolica detta comunemente "massima", per effetto dei polifenoli, antiossidanti. Taluni studi inoltre correlano la feniletilammina contenuta nel cioccolato con la diminuzione del fenomeno della depressione.

Dunque, la prossima volta che sorseggiamo una tazza di cioccolata calda o sbocconcelliamo un cioccolatino dobbiamo essere consapevoli di non fare un atto di trasgressione in cerca di coccole e dolcezza; al contrario ci stiamo davvero facendo del bene.

Loved by celebrities, among them Pope Pius V which allowed the chocolate consumption in Lent times, Voltaire who used it to combat the weakness, Leopardi, a great admirer along with ice cream and Mozart that celebrates the cocoa in “Così fan tutte”, the chocolate certainly has healthy qualities. According to recent researches the chocolate is also good for the heart and dark quality increases by 20% the concentration of antioxidants in the blood. Cocoa is rich in theobromine, isomer of theophylline, potent inhibitor of phosphodiesterase, as some medications (enoximone, milrinone) used in case of acute heart failure. It is claimed that dark chocolate reduce blood pressure, especially systolic pressure commonly known as "Maximum", for effect of the polyphenols, antioxidants.

By the way some studies connect phenylethylamine in chocolate with the decrease of the phenomenon of depression.

So the next time you sip a cup of hot chocolate or while we nibble a chocolate bar we must be aware not to do an act of transgression looking for cuddles and sweetness but instead we are really doing good for us.


© Francesca Barile per Because The Style

Sharing is caring!