BECAUSE IT IS NOT ALWAYS NECESSARY TO GO TO THE GYM TO DO SPORTS

PERCHÉ PER FARE SPORT NON È SEMPRE NECESSARIO ANDARE IN PALESTRA

trekking

Settembre, andiamo è tempo di cambiare. Parafrasando il poeta Gabriele D'Annunzio, l'imperativo categorico del rientro è tornare tonici, quindi fare sport!

I buoni propositi lastricano le strade dell'Inferno e così le palestre pullulano di avventori ed iscritti nel primissimo autunno; ma quanti raggiungono l'agognata meta? Quanti abbandonano perdonandosi dietro i "sono troppo stanco" e i "non ho tempo"?

Ebbene ora non ci sono più scuse! Tutti hanno sicuramente sentito parlare del trekking, letteralmente lunga camminata su percorsi poco agevoli. Solitamente questa attività si svolge sui monti, ma da alcuni anni esiste una variante praticabile anche a costo bassissimo: il trekking urbano.

September, let's go. It's time to change. Paraphrasing the poet Gabriele D’Annunzio, the categorical imperative of returning is to go back tonic, therefore to do sport!

Good intrigues paved the streets of hell and so the gyms are crowded with visitors and enrolled in the early autumn, but how many reach the longing destination? How many abandon pardoning behind the "Too Tired", "I Do not Have Time"?

Well now there are no more excuses! Everyone has definitely heard about trekking, literally long walk on unsuitable paths. Usually this activity takes place in the mountains but since a few years there is a practicable variant at very low cost: urban trekking.


urban trekking

Salire e scendere scale (chi conosce la splendida Ragusa ne sa qualcosa), camminare su marciapiedi sconnessi, zigzagando tra auto e motociclette pieni di buste e magari muniti di ombrello perché piove incessantemente sono impareggiabili esempi della declinazione cittadina del trekking.

Ovviamente esistono dei circuiti ben precisi per instradare all'attività, ma chi vuole può praticarlo inizialmente in maniera casareccia e poi sbizzarrirsi verso nuove esperienze urbane!

Going up and down stairs (who knows the beautiful Ragusa knows something), walking on twisted sidewalks, zigzagging between cars and motorbikes full of envelopes and maybe umbrellas because it rains incessantly are unparalleled examples of the town's declination of trekking.

Obviously, there are precise circuits to route neophytes and not to this  activity, but whoever wants to do it initially in a homemade way and then indulge in new urban experiences!


© Francesca Barile per Because The Style

 

Sharing is caring!